Adista News – Le proposte delle nazioni indigene latinoamericane per l’Obiettivo dell’Agenda 2030 contro la violenza


Nell’ambito del Forum politico di alto livello delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile del 2021 – con rappresentanti di governi, della società civile e del settore privato (New York, 10-18 luglio) – si è tenuto il 13 luglio l’evento parallelo “SDG16 e l’Accordo di Escazú: proposte dai popoli indigeni dell’Amazzonia”. L’obiettivo era generare uno spazio di dialogo e analisi critica sulle proposte delle popolazioni indigene del bacino amazzonico per contribuire alla realizzazione dell’Agenda 2030, e in particolare dell’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile (SDG) 16, che mira a ridurre significativamente tutte le forme di violenza, come la crescente ondata di violenza contro i difensori dei diritti umani.

Come si legge in un rapporto sull’evento pubblicato dalla Repam (Rete ecclesiale panamazonica) e dai Gesuiti dell’America Latina (jesuítas.lat) il 14 luglio, è stata Lola Piyahuaje, leader della nazionalità Siekopaai dell’Amazzonia ecuadoriana settentrionale e vicepresidente della Confederazione delle nazionalità indigene dell’Amazzonia ecuadoriana (Cofeniae), a presentare le proposte dei popoli indigeni per contribuire all’SDG16.

Queste le proposte:

«° Le popolazioni indigene richiedono l’accesso al riconoscimento del reddito per la cura e la conservazione della biodiversità naturale per coprire i bisogni primari e vivere con dignità. Chiedono anche l’accesso all’istruzione, alla salute, all’alloggio, al cibo, al tempo libero, ai trasporti, alle comunicazioni e ai servizi di base, ecc.

° Come popoli amazzonici, chiedono alle banche internazionali di smettere di finanziare compagnie petrolifere e minerarie e chiedono investimenti nella conservazione della natura.

° Chiedono supporto per generare imprese sostenibili con i propri mercati sicuri a livello locale, nazionale e internazionale che hanno la certificazione Green Seal per poter offrire prodotti biologici di qualità.

° Chiedono formazione di capi forestali e guardiani con capacità organizzative, amministrative, politiche e legali, oltre a capacità di comunicazione, relazioni con la comunità, ricerca, tra le altre abilità.

° Voglio registrare proprietà e brevetto della conoscenza ancestrale perché questa saggezza sta scomparendo e cercano di diventare autentici scienziati della saggezza ancestrale.

° Richiedono territori autodeterminati con la propria visione del mondo, cultura, lingua, tradizione e costumi, cercando di recuperare i territori ancestrali che sono stati invasi.

° Vogliono il risanamento ambientale nelle aree interposte.

° Lavorare nelle imprese sostenibili delle donne per generare la loro partecipazione negli spazi politici, culturali ed economici.

° Lavorare sui diritti umani e sul tema della discriminazione per generare consapevolezza e rispetto.

° Lavoro con i giovani per non perdere la loro cultura e identità.

° Garanzie di non violazione dei diritti da parte dei dirigenti.

° Queste proposte e petizioni vengono fatte perché, per le nazionalità della regione panamazzonica, la priorità è la convivenza armoniosa con la natura e la convivenza dignitosa nel loro territorio in modo integrale, senza perdere conoscenze, lingue, costumi e tradizioni ancestrali».

*Danza di nativi della Nuova Guinea. Foto di ianknabel66 tratta da goodfreephotos.come, immagine originale e licenza

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l’articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere – ecclesiastico, politico o economico-finanziario – e l’autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:





Source link

Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

What do you think?

Tokyo Olympics: Great Britain medal hope in skeet shooting Amber Hill tests positive for Covid-19

CDC monitoring 200 people across 27 states for monkey pox after coming in contact with infected man